“Il Sosia” – Proposte di una lettura critica

Abbiamo avuto modo di cimentarci con la lettura del romanzo “Il Sosia”, di F. Dostoevskij. Romanzo complesso e affascinante, che molto ci ha fatto riflettere. Vi proponiamo una proposta di lettura critica effettuata da Stefano, grande appassionato e conoscitore dei grandi classici della letteratura.

Fedor Dostoevskij – Il sosia

“L’altro, il doppio, la persona,
il sosia: una storia poetica e angosciosa
che anticipa i temi maggiori
della psicoanalisi”
(dal frontespizio dell’edizione Garzanti)

Il Sosia – uno dei classici brevi dello scritture russo – si può definire kafkiano. Prendendo infatti Kafka non solo a modello estetico – lettererario ma anche ideologico possiamo interpretare il romanzo di Dostoevskij come un racconto sul tema della spersonalizzazione.
Centrale ci appare il racconto e la narrazione di una nevrosi esistenziale che caratterizza il personaggio centrale del racconto in ogni suo movimento :
” Io non sono un maestro del bel dire, Krestjian Ivanovic; ho già avuto l’onore di riferirvi, Krestjian Ivanovic, che io non sono un maestro del bel dire” Ripetè a bassavoce il signor G. questa volta con un tono aspro e deciso.
Il romanzo si dipana a San Pietroburgo, descritta con precisione ossessiva nei suoi particolari grazie ai movimenti che compiono fra le sue vie, i suoi ponti, e le sue prospettive i protagonisti del racconto. Insomma, la solita città fantasmica dei racconti dostoevskjiani. Un ambiente in cui si muovono personaggi descritti più che altro da una caratterizzazione psicologica spesso bizzara, se non addirittura “malata”. Macchiette che molto ricordano le incisioni Grostz, personaggi borghesi in paltò e cappelli di pelliccia.

“Voi dovete un rublo e dieci copeche”, sibilò fra i denti il cameriere.
Il signor Goljadkin si stupì alquanto.
“Dite a me?..Io.. io , mi pare, ho preso soltanto un pasticcino”
“Undici ne avete presi,” replicò con sicurezza il cameriere.
“Voi.. mi sembra.. voi, mi sembra, vi sbagliate.. io, davvero, mi sembra, ho preso un pasticcino solo”

Lo stile Dostoevskijano svolge una narrazione a immagine del malessere e della nevrosi così continuativamente presentato nel racconto. Dialoghi serrati in cui la ripetizione del patronimico rispecchia la compulsività del personaggio, gran vigliacco che si auto-costringe alla meschinità e alla futilità delle piccole cose. Un carattere grottesco descritto con uno stile molto denso, che ben trasmette la dimensione simbolica che esso doveva assumere per il lettore russo del tempo.
Un racconto in cui Dostevskij pre-anticipa , romanzandolo romanticamente, la tematica poi portata alla luce dal movimento psicoanalitico viennese e cioè quella della nevroticità dell’essere umano. Argomento che Dostoevskij affronta a partire da spunti biografici e del tutto personali, che spesso riporta nei suoi personaggi, in questo caso Goljadkin. Una tematica centrale in tutta la letteratura europea di quel periodo ( e non solo) , il cui testimone e i cui spunti sono stati raccolti appunto da Kafka ma anche da Proust, Musil, Conrad e Italo Svevo, per tacere di altri.

Stefano

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Di tutto e di più e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Il Sosia” – Proposte di una lettura critica

  1. Francesca Rebotti ha detto:

    Le vostre riflessioni sono preziose e accurate. Il blog si sta arricchendo ed è molto interessante. Vi abbraccio, Francesca

    Mi piace

    • annamaria miceli ha detto:

      i miei complimenti a Stefano e a tuttal la nostra bella redazione per la capacità e l’intensità che dimostrano nel tradurre in parola il pensiero
      Con affetto e stima
      Annamaria

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...